Festa dei Ceri piccoli a Gubbio

La Festa dei Ceri ha tradizioni secolari e si svolge ininterrottamente ogni anno il 15 maggio, vigilia della festa del patrono Sant’Ubaldo, morto nel 1160.

I Ceri sono tre gigantesche strutture di legno del peso di circa quattro quintali ognuna, sormontate dalle statue di Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio, portate a spalla lungo le caratteristiche vie del centro storico sino alla vetta del monte Ingino, dove sorge la basilica del patrono Sant’Ubaldo cui la Festa dei Ceri è dedicata.

Il percorso vede i “ceraioli” impegnati in una corsa sfrenata, seguiti da una folla immensa, che partecipa con entusiasmo e pervasa da profonde emozioni.

La festa, che si svolge nell’arco della giornata, è una delle manifestazioni religiose popolari più singolari non solo in Italia ma nel mondo. È impregnata di una fortissima emotività mistica in grado di trascinare tutto il pubblico che vi partecipa. I Ceri di Gubbio sono stati assunti a stemma della Regione Umbria.

La Festa dei Ceri ha luogo ogni anno sempre il 15 maggio.
Viene riproposta con lo stesso programma e con “Ceri” di dimensioni adeguate per i bambini  il 2 giugno.

 

Fonte: Gubbio – turismo e cultura

Discesa dei Ceri

I ceri tornano in città il 1° maggio
(prima domenica del mese)Dalla Basilica di Sant’Ubaldo, dove sono custoditi tutto l’anno, discenderanno lungo il monte Ingino per essere custoditi all’interno del Palazzo dei Consoli nella Sala dell’Arengo
in attesa della grande Festa dei Ceri del 15 maggio.